ESCHER

ESCHER

from 20/09/2014

Sono andato nei boschi di Baarn,
ho attraversato un ponticello e davanti a me avevo questa scena.
Dovevo assolutamente ricavarne un quadro!


Con queste parole, Maurits Cornelis Escher allude alla litografia dal titolo Tre mondi, in cui superficie, profondità e riflesso sono poste su un unico piano, quello dell’acqua, che accavalla mondi reali e mondi riflessi fra sogno e geometria, invenzione e percezione visiva, fantasia e rigore.
Con oltre 150 opere, tra cui i suoi capolavori più noti come Mano con sfera riflettente (M.C. Escher Foundation), Giorno e notte (Collezione Giudiceandrea), Altro mondo II (Collezione Giudiceandrea), Casa di scale (relatività) (Collezione Giudiceandrea) s’inaugura a Roma, al Chiostro del Bramante, una grande mostra antologica interamente dedicata all’artista, incisore e grafico olandese, che ne contestualizza il linguaggio artistico e racconta l’annodarsi di universi culturali apparentemente inconciliabili i quali, grazie alla sua arte e alla sua spinta creativa, si armonizzano, invece, in una dimensione visiva decisamente unica.

Prodotta da DART Chiostro del Bramante e Arthemisia Group e, in collaborazione con la Fondazione Escher, grazie ai prestiti provenienti dalla Collezione Federico Giudiceandrea, curata da Marco Bussagli, con il patrocinio di Roma Capitale, la mostra ESCHER vuole sottolineare l’attitudine di questo intellettuale - perché il termine artista, nell’accezione con cui siamo abituati ad usarlo, pare in parte inadeguato - a osservare la natura in un altro modo, con un punto di vista diverso, tale da far emergere in filigrana quella bellezza della regolarità geometrica che talora diviene magia e gioco.

Non è un caso che la spinta verso il meraviglioso e l’inconsueto sia nata nella mente e nel cuore di Escher grazie allo stupore che provava per le bellezze del paesaggio italiano, dalla campagna senese al mare di Tropea, dai declivi scoscesi di Castrovalva ai monti antropomorfi di Pentadattilo. Su questi paesaggi si allungava il suo sguardo che scorgeva la regolarità dei volumi, la dimensione inaspettata degli spazi, la profondità storica delle città e dei borghi. Fu la dimestichezza con questi luoghi, così diversi dalla dolcezza orizzontale della sua Olanda, a porsi alla radice di un percorso artistico che s’avventurò negli spiazzi sconfinati della geometria e della cristallografia, divenendo terra fertile per giochi intellettuali dove la fantasia regnava sovrana. Quello di Escher, infatti, è uno sguardo che sa cogliere la realtà del reticolo geometrico dietro le cose, per poi farne le premesse compositive per costruire quelle che più tardi prenderanno il nome di «immagini interiori».
Così, quando lasciata definitivamente l’Italia Escher giunse a Cordova e all’Alhambra nel 1936, il gioco di tassellature - l’elemento di attrazione dell’apparato decorativo di quei monumenti moreschi - fu causa scatenante di un ulteriore processo creativo che coincise con il riemergere della cultura art nouveau della sua formazione artistica.

Il percorso della mostra vuole seguire letteralmente lo sguardo di Escher, che ha preso le mosse dall’osservazione diretta e puntuale della natura, sull’onda del fascino che esercitò su di lui il paesaggio italiano. Così, gli occhi del grande artista si sono posati tanto sulle meraviglie offerte dagli scorci del nostro paese, quanto sulle piccole cose, dai soffioni agli scarabei, dalle foglie alle cavallette, ai ramarri, ai cristalli che egli osservava come straordinarie architetture naturali.
La mostra dedicata a questo grande intellettuale, mago nell’iper suggestione del disegno, racconta attraverso le opere di Escher la compenetrazione di mondi simultanei, il continuo passaggio tra oggetti tridimensionali e bidimensionali, ma anche le ricerche della Gestalt - la corrente sulla psicologia della forma incentrata sui temi della percezione -, le implicazioni matematiche e geometriche della sua arte, le leggi della percezione visiva e l’eco della sua opera nella società del tempo.
Nel percorso della mostra anche opere comparative quali Marcel Duchamp, Giorgio de Chirico, Giacomo Balla e Luca Maria Patella.

Sponsor tecnici della mostra Ricola e Crown Fine Art.

Uffici Stampa
Arthemisia Group
Adele Della Sala | ads@arthemisia.it | M +39 345 7503572
Anastasia Marsella | am@arthemisia.it | T +39 06 69380306
Giorgia Avaltroni | press@arthemisia.it | T +39 06 69380306

Chiostro del Bramante
Raffaele Brancato | info@chiostrodelbramante.it | T + 39 06 68809035
Annalisa Esposito | variazioni@chiostrodelbramante.it | T + 39 06 68809035

Catalogo Skira
Lucia Crespi | lucia@luciacrespi.it | T +39 02 89415532 | T +39 02 89401645

__________________________________



__________________________________



EXPOSITION | EVENTS | ACTIVITY at Chiostro del Bramante

EXPOSITION | EVENTS | ACTIVITY at Chiostro del Bramante

from 1/07/2014 to 20/09/2014

#AVVISO | Informiamo i nostri gentili visitatori che la Caffetteria Bistrot Chiostro del Bramante resterà chiusa dal 20 giugno al 03 settembre 2014, causa lavori di restauro

#mostra | ESCHER
20 settembre 2014 - 22 Febbraio 2015
Dal 20 settembre il Chiostro del Bramante ospita la mostra ESCHER, dedicata al grande artista olandese Maurits Cornelis Escher. Opere uniche ed affascinanti che esplorano il mondo della matematica, dello spazio, lavorando sul concetto di piano e prospettiva.

La mostra, intitolata Escher, vuol sottolineare l’attitudine di questo intellettuale (perché il termine artista, nell’accezione con cui siamo abituati ad usarlo, pare in parte inadeguato) di osservare la natura in un altro modo, con un punto di vista diverso, tale da far emergere in filigrana quella bellezza della regolarità geometrica che talora diviene magia e gioco. Per questo le immagini create da Escher, a cavallo fra sogno e geometria, invenzione e percezione visiva riescono ad annodare universi culturali apparentemente inconciliabili che, invece, nel suo nome e nella sua arte, grazie ad una spinta creativa incoercibile (come scriveva lui stesso riferendosi alla genesi della litografia Tre mondi: «Sono andato nei boschi di Baarn, ho attraversato un ponticello e davanti a me avevo questa scena. Dovevo assolutamente ricavarne un quadro!».

#attività | Progetto Rome Sketchbook by Justin Bradshaw
Disegni originali, cartoline, e stampe esposti all'interno del Bookshoop del Chiostro del Bramante

#attività | Corsi di inglese per bambini dai 3 ai 6 anni con Gymboree al Chiostro

#attività | Il Chiostro dei Piccoli - Lezioni in inglese per bambini dai 2 ai 5 anni al Chiostro del Bramante

#attività | Corsi di yoga e hatha yoga al Chiostro del Bramante - L’Arte delle Discipline Orientali

__________________________________



__________________________________

IL METAFORMISMO

IL METAFORMISMO

Dart è lieta di ospitare nei prestigiosi spazi espositivi del Chiostro del Bramante la Rassegna del Metaformismo, che presenta 60 opere di arte Contemporanea Italiana, nella specialità pittorica e plastica, con un catalogo edito dall’Editoriale Giorgio Mondadori.

ILMETAFORMISMO ©2010 - è un codice di lettura che propone di interpretare i messaggi artistici dell’astrattismo contemporaneo attraverso le forme espressive che lo caratterizzano: sinora si è sempre confuso il concetto di figura con quello di forma, sostiene Giulia Sillato. Il fatto che nell’arte astratta non ci siano figure non vuol dire che non ci sono forme e saranno proprio queste, una volta individuate e riconosciute, a guidare l’osservatore nella giungla di segni e colori che l’ha sempre resa incomprensibile. Dal 2010, anno in cui dopo un lungo periodo di verifica viene definitivamente formulata la teoria del Metaformismo, il nuovo titolo si affianca a quello del consolidato ciclo itinerante “L’arte Contemporanea nelle antiche dimore”, a sua volta Copyrith del 1994.

GLI ARTISTI - provenienti da ogni regione d’Italia, hanno già raggiunto da tempo livelli riconosciuti di vera professionalità artistica. Di seguito l’elenco dei partecipanti in ordine alfabetico: Gennaro Barci, Pietra Barrasso, Emilio Belotti, Natalia Berselli, Martino Brivio, Fabio Cicuto, Adriana Collovati, Rosetta D’Alessandro, Daniele Bruno, Enzo Devastato, Emanuela Franchin, Massimo Fumanti, Dino Maccini, Saverio Magno, Pier Domenico Magri, Claudio Massimi, Carmine Mastronicola, Fiamma Morelli, Chiara Müller, Salvo Nicotra, Rita Paola, Osvalda Pucci, Carla Rigato, Maurizio Rinaudo, Rosa Spina, Fedora Spinelli, Alessandro Trani, Marco Tulipani.

L’IDEATRICE E CURATRICE - Giulia Sillato, storico dell’arte di scuola longhiana, dopo trent’anni di docenza di storia dell’arte in Accademie e Istituti artistici di Verona, oggi fa parte del Comitato Scientifico del Catalogo dell’Arte Moderna dell’Editoriale Giorgio Mondadori ed è Presidente di Artis Recensio Associazione per la Divulgazione e il Sostegno del Patrimonio Artistico Nazionale. Al suo attivo, vent’anni di eventi esclusivi celebrati nei siti museali più importanti d’Italia con correlate pubblicazioni catalografiche.

Presentazione mostra Giovedì 19 giugno 2014 ore 17.30
Interverranno Giulia Sillato e Carlo Motta


INFO | T. 06 68809035-36 - artisrecensio@tin.it
www.ilmetaformismo.it

__________________________________



__________________________________


Gallery Accomodation LOFT 17

Gallery Accomodation LOFT 20

Gallery Accomodation LOFT 19

Gallery Accomodation LOFT 18

Gallery Accomodation LOFT 16

Gallery Accomodation LOFT 15

Gallery Accomodation Le Campane 13

Gallery Accomodation La Torretta 28

Gallery Accomodation La Torretta 27

Gallery Accomodation La Torretta 25

Gallery Accomodation La Torretta 26

Gallery Accomodation La Torretta 24

Gallery Accomodation Le Campane 12

Gallery Accomodation La Torretta 23

Gallery Accomodation La Torretta 22

Gallerie del Chiostro del Bramante | TOMMY OHIRA

Gallerie del Chiostro del Bramante | TOMMY OHIRA

First exhibition in Rome of the japanese artist TOMMY Ohira. The exhibition tells the whole evolution of the artist through a guided tour of her pictures and videos more meaningful.

Tommy Ohira is an artist living in the town of Gifu in Japan : "I create illustrations for story books, fairy tales, novels, short stories and manga (Japanese animation) and I also paint. All the characters that are portrayed in my illustrations are very friendly and filled with love"

INFO | https://www.facebook.com/tommyohira.world
Tel/Mob | (+39) 339 4912222

__________________________________



__________________________________


Caffetteria del Chiostro del Bramante | Marco Arduini.Oltre il cielo

Caffetteria del Chiostro del Bramante | Marco Arduini.Oltre il cielo

Dal 13 maggio al 30 giugno 2014, presso lo spazio Caffetteria del Chiostro del Bramante, Marco Arduini racconta le Reggiane. L’esposizione, OLTRE IL CIELO – Il linguaggio grafico pittorico racconta le Reggiane, propone opere dell’artista Marco Arduini, realizzate a tecnica mista su tela, copertine antiche e cartine d’epoca. I soggetti di riferiscono a immagini storiche provenienti dall’Archivio Digitale Reggiane dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Il progetto, ideato da Massimo Tassi in collaborazione con l'Archivio digitale Reggiane, è curato da Adriano Riatti.

Marco Arduini, classe 1959, e’ pittore e incisore. La sua formazione artistica avviene all'Istituto d'Arte "G.Chierici" di Reggio Emilia. Attualmente lavora su tavola, tela e carta antica. La sua ricerca, di matrice figurativa, presenta chiari riferimenti alla Pop Art americana,ed in particolare all’artista Tom Wesselman (da articolo di Camillo Langone sul Foglio 2011). Esperienze rivisitate nei “Racconti di Viaggio” degli anni 60-70, ambientati anche nell’attualità. Usa tempera e acrilico, ottenendo dipinti di forte impatto emotivo e cromatico. Nelle carte antiche, molte delle quali datate 1800 si snodano racconti realistici, con piloti, macchine da corsa e aerei, che ritroviamo anche nelle incisioni. Ha ottenuto diversi riconoscimenti, come il Premio Arte Mondadori (finalista nel 2010) a Milano. Ha esposto alla 54° Biennale di Venezia – Padiglione Italia – Emilia Romagna (Reggio Emilia Chiostri di S.Pietro) nel 2011.

INFO | 0039. 339 44 25 816

__________________________________



__________________________________


Social Network: Follow the Cloister of Bramante

Follow Us!

TWITTER http://twitter.com/ChiostroDelBram

FACEBOOK http://www.facebook.com/ChiostroDelBramante

YOUTUBE http://www.youtube.com/user/chiostrodelbramante

PINTEREST http://pinterest.com/chiostrodelbram

GOOGLE+ http://plus.google.com/+chiostrodelbramante

Gallery Accomodation LOFT 14

Gallery Accomodation LOFT 13

Gallery Accomodation LOFT 12

Gallery Accomodation LOFT 10

Gallery Accomodation LOFT 11

Gallery Accomodation LOFT 09

Gallery Accomodation Le Campane 10

STORE-GALLERY-2014-7

STORE-GALLERY-2014-4

STORE-GALLERY-2014-6

STORE-GALLERY-2014-3

STORE-GALLERY-2014-2

STORE-GALLERY-2014-1

bookshop-pic-15

bookshop-pic-14

bookshop-pic-13

bookshop-pic-12

bookshop-pic-11

bookshop-pic-10

bookshop-pic-09

bookshop-pic-08

booshop-pic-07

booshop-pic-06

booshop-pic-05

booshop-pic-04

booshop-pic-03

booshop-pic-01

booshop-pic-02

booshop-pic-00

Gallery Accomodation LOFT 06

Caffetteria del Chiostro del Bramante | Marisa Coppiano. Niente è come sembra

Caffetteria del Chiostro del Bramante | Marisa Coppiano. Niente è come sembra

Dal 15 Aprile al 12 maggio lo spazio Caffetteria del Chiostro del Bramante ospita le opere di Marisa Coppiano, vere e proprie 'finestre' su un mondo onirico per ricordare al visitatore che "Niente è come sembra". Una personale dell'artista torinese dalle tonalità apparentemente leggere ma al contempo sottilmente inquietanti.

Piccole, colorate partiture su carta per dare vita a un inno alla femminilità, descritta nelle sue diverse sfaccettature. L'universo pittorico di Marisa Coppiano attinge alle cronache distillate da riviste e quotidiani, da cui minuziosamente ritaglia personaggi, oggetti o semplici colori. Teso a raccontare pensieri ed emozioni più che situazioni reali il suo è un linguaggio costruito utilizzando con attenzione le possibilità espressive del collage e focalizzando l'attenzione sul femminile. Il risultato avvicina il fruitore a un'esperienza onirica dove i protagonisti fluttuano in atmosfere capaci di ricreare situazioni e sensazioni vissute. Nei suoi collage l'artista si riappropria della cultura figurativa contemporanea a cui si ispira per decodificarla e trasporla sul foglio con una nuova grammatica di segni e di stereotipi, interpretando il mondo femminile o riscoprendo nei nuovi ritratti un alter ego alla propria immagine.

«I miei collages sono un elogio alla lentezza e nascono dall’esigenza di trovare “una stanza per sé”, in un mondo che imprime ritmi pressanti.. Una stanza ove si possa esercitare senza alcuna remora il “libero arbitrio”. Sono pensieri a briglie sciolte, che si traducono in visioni; talvolta sogni trasferiti sulla carta con la carta; riflessioni su tematiche a me profondamente vicine; traduzioni in immagini di accadimenti personali, talora intimi, talvolta perfino indecenti nella loro privatezza.

E’ come se con i collage aprissi per un attimo cassetti molto segreti, scatole riposte sul loro fondo e ne tirassi fuori a poco a poco fili che avevo io stessa dimenticato o volutamente seppellito nel caos della quotidianità
»
Marisa Coppiano

INFO | marisacoppiano@n4studio.it

__________________________________



__________________________________


Caffetteria del Chiostro del Bramante | Carlo Prati. Alien Urbs

Caffetteria del Chiostro del Bramante | Carlo Prati. Alien Urbs

Dall’11 marzo al 14 aprile 2014 lo spazio Caffetteria Bistrot Chiostro del Bramante presenta “Carlo Prati – Alien Urbs” : 20 opere in parte inedite ottenute da collage digitali realizzate dall'autore dal 2008 ad oggi. L'esposizione ‘mette in scena’ un viaggio ideale e visionario attraverso una possibile Roma futura su cui convergono molteplici istanze e temi propri della contemporaneità e delle sue derive. Dalle piazze storiche del centro a cui sono dedicate 6 opere speciali ad un omaggio all'architettura del Bramante attraverso una particolare interpretazione del "tempietto" a San Pietro in Montorio, percorrendo un itinerario ideale che attraversa le periferie (astronavi e razzi orbitanti tra Tor Bella Monaca e la Via Prenestina) e muove fin verso il mare, a Ostia e alle dune di Capocotta archetipi assoluti del rapporto tra la città eterna e il Mediterraneo. La mostra è curata da Giorgio de Finis ed è accompagnata da un libro-catalogo in cui sono raccolte le opere in esposizione e i racconti di Carlo Prati che ne costituiscono l'ideale prosecuzione e compendio.

«Una Roma che si veste da megalopoli asiatica, la Roma a macchia di leopardo delle immense periferie e del nuovo fronte della città, la Roma dei migranti e dell’emergenza abitativa, della lottizzazione selvaggia, degli scandali dei Mondiali di Nuoto. La Roma Capitale dell’amministrazione Alemanno. Una Roma piena di astronavi, quella di ‘Alienlog’, ma non per questo meno reale. Alien URBS sceglie il linguaggio della fantascienza per raccontare e provocare questa città. La città che ha visto tutto e che nulla riesce a scuotere. Ma che in verità, al di là di questa indifferenza di facciata, ci appare ogni giorno più sofferente, rabbiosa e inospitale»
Giorgio de Finis


INFO | http://www.carloprati.com | http://alienlog.wordpress.com
Alienlog community | https://www.facebook.com/logalieno
Sponsor | Digicad http://www.digicad.it


__________________________________


ALMA-TADEMA AND THE BRITISH PAINTERS OF THE 19th CENTURY. THE PEREZ SIMON COLLECTION

ALMA-TADEMA AND THE BRITISH PAINTERS OF THE 19th CENTURY. THE PEREZ SIMON COLLECTION

It is neither a coincidence not insignificant that Oscar Wilde should have first won fame and popularity by holding lectures on the Aesthetic Movement in bigoted Victorian London. The more the nobility withdrew to manor houses crammed with Canalettos, the more the newly rich middle classes of what was becoming the world’s leading power rushed to buy the work of painters like Sir Lawrence Alma-Tadema, Edward Burne-Jones, John William Godward, Arthur Hughes and Albert Moore and furnished their houses in accordance with the dictates of the new taste. In short, they set out to blaze their own trail and forge an identity free from the cobwebs of Queen Victoria’s puritanical Great Britain.

Time’s pendulum then swung one way and these works were consigned by art and the world to the scrapheap and oblivion, the frames prized more than the paintings themselves. Now it has swung back, however, to redress the balance and what was once despised and discarded has found new champions and admirers, including the Mexican patron of the arts Juan Antonio Pérez Simón and the renowned composer of musicals Sir Andrew Lloyd Webber. The Pérez Simón Collection is the source of the fifty magnificent works to be seen in the Chiostro del Bramante in Alma-Tadema and the British Painters of the 19th Century, a touring exhibition curated by Véronique Gerard-Powell that has already enjoyed great success in Paris and will move to Madrid after Rome.

From 16 February to 5 June 2014 visitors will be able to revisit or discover the world created by the fathers of the Aesthetic Movement, sharing similar characteristics but each with his own personality, cherished themes and highly personal style. From the Pre-Raphaelite fathers Millais and Rossetti to the slightly younger Burne-Jones and the genius of Alma-Tadema with his depictions of the world of imperial Rome and ancient Greece, a source of inspiration for mythological films until the 1970s. Sir Frederic Leighton, purely academic in the best sense of the term, combining mythology and deep introspection in works like the magnificent Antigone, which will mesmerize the visitor. John William Waterhouse, the painter of The Crystal Ball, who combined the Pre-Raphaelite style with Impressionism in enchanting Symbolist depictions of Celtic legends and British fairytales.

The canvases exhibited draw upon mythology, like Leighton’s splendid Crenaia, Nymph of the Dargle, medieval times and Shakespeare as well as apparently mundane scenes transformed into visions of enigmatic beauty, like Arthur Hughes’s A Passing Cloud. Ancient history attains its apotheosis as legend in works like Alma-Tadema’s masterpiece The Roses of Heliogabalus, a huge canvas exhibited at the Royal Academy in 1888 and inspired both by the Augustan History and above all by Huysmans, the author of À rebours, a novel that made a great impression on a whole generation of writers including Oscar Wilde, Gabriele D’Annunzio and Marcel Proust. The canvas shows the cruel Roman emperor of Syrian origin smothering his guests in a cascade of rose petals. Decadent and highly accurate at the same time, the depiction of the banqueting hall is based on a description by Gibbon, the statue of Bacchus in the background is the one in the Vatican Museums, and the roses are painted with painstaking skill and patience.

Women are the focal point of every painting by every artist: muses, models, femmes fatales, amorous heroines, witches, enchantresses and princesses, angelical beings that can become diabolical, salvation that can turn into temptation. Women are indeed the primary subject matter of the Aesthetic Movement. In the works of these artists the female body is no longer captive as in everyday life but stripped bare to symbolize a form of carnal delight. The sublime, lascivious, sensual figures are all heroines of antiquity and medieval times portrayed in the setting of luxuriant nature and sumptuous palaces. The context is neither imaginary nor drawn from classical literature, as the painters journeyed through Italy, Greece and the East and took great care over their depictions of Egyptian temples, Greek landscapes and Persian bas-reliefs to serve as backgrounds of reinvented everyday life for celebrated historical episodes. Their travels were often financed by patrons like the civil engineering contractor and Tory member of parliament John Aird, who bought The Roses of Heliogabalus from Alma Tadema and was so pleased with it that he took the painter with him on a trip to Egypt.

These patrons from the solid middle classes of Liverpool, Manchester and Birmingham, who owed their newly accumulated wealth to factories and shipping, were eager for scenes of classical antiquity, meticulously reconstructed through repeated visits to the British Museum, and female nudes, supposedly chaste and therefore permissible in puritanical Victorian times, but clearly quite the contrary. Leighton’s Crenaia is indeed just as sensual as Klimt’s Judith. Fate is fickle, however, and these painters came to be despised. As the curator Véronique Gerard-Powell observes, “Few periods have suffered so much from the anathemas of taste”. Those with flair and the courage to buck the prevailing trend can even profit from these anathemas, however, as in the case of the Mexican industrialist and patron of the arts Pérez Simón. The “crazy” passion for art that prompted him some twenty-five years ago to invest huge sums in the purchase of paintings has resulted in one of the most important private collections in Latin America. While backing sure-fire winners with Rubens and Bronzino, he has also followed his heart in the case of works still to be rehabilitated by the critics, such as those of the Aesthetic Movement. His passion is a love not only for sophisticated painting but also for beauty, and who can offer a more exquisite combination of both than the artists on display here?

The exhibition is a Culturespaces project produced under the patronage of Roma Capitale in collaboration with the Musée Jacquemart-André, the Chiostro del Bramante and the Museo Thyssen Bornemisza, with support from the JAPS Foundation, produced and organized by Dart - Chiostro del Bramante and the Arthemisia Group.

The next stage of the exhibition after Rome will be at the Museo Thyssen-Bornemisza in Madrid from 23 June to 5 October 2014.

Opening hours
Weekdays 10 am – 8 pm
Weekends 10 am – 9 pm
(no tickets sold in the last hour)

Special opening hours
20 April 10 am – 9 pm
21 April 10 am – 8 pm
25 April 10 am – 8 pm
1 May 10 am – 8 pm
2 June 10 am – 8 pm

ADMISSION
- Full price €13 (audio guide included)

- Reduced €11 (audio guide included)
65 and over (with proof); 11–17; students aged under 26 (with proof); persons on military service and employees of law enforcement; disabled persons

- Reduced price for groups €10
booking obligatory, min. 15 max. 25, microphone equipment obligatory

- Reduced price for children €5 (children aged 4-10)

- Reduced price for schools €5
booking obligatory min. 15 max. 25,

- Reduced price for kindergartens €3
(booking obligatory min. 15 max. 25)

- Special reduced price €9 (audio guide included)
Accredited guides not accompanying groups, journalists with membership of the national association (professionals, trainees, freelance)
Free (audio guide included)
Children under 4; persons accompanying groups (1 per group); teachers with school groups (2 per group); ICOM members (with membership card); 1 escort per disabled person; holders of invitation coupons; Arthemisia Group Vip Card holders; holders of the Card Amici del Chiostro del Bramante

- Fees for booking and advance sales:
Groups and individuals €1.5 per person
School groups €1 per student

- Guided visits
(admission not included, booking obligatory, min. 15 max. 25, microphone equipment obligatory)
Schools €80
Groups €100
Foreign languages €110

- Educational services
For children aged 4–11
(admission not included, booking obligatory, min. 15 max. 25)
Interactive visit €90

MICROPHONE
Groups €30
Schools €15

INFO - BOOKING
T [0039] 06 916 508 451

ONLINE TICKET OFFICE
www.ticket.it/almatadema

EDUCATIONAL INFORMATION
didattica@arthemisia.it

Press office
Arthemisia Group
Adele Della Sala | ads@arthemisia.it | M +39 345 7503572
Anastasia Marsella | press@arthemisia.it | T +39 06 69380306

Barbara Notaro Dietrich | b.notarodietrich@gmail.com | M +39 348 7946585

Chiostro del Bramante
Raffaele Brancato | info@chiostrodelbramante.it | T + 39 06 68809035
Annalisa Esposito | variazioni@chiostrodelbramante.it

Catalogue – Silvana Editore
Lidia Masolini | press@silvanaeditoriale.it | T + 39 02 61836287

Press material can be downloaded from http://bit.ly/1bycF3P


__________________________________


Gallery Accomodation LOFT 04

Gallery Accomodation La Torretta 21

Gallery Accomodation La Torretta 20

Gallery Accomodation La Torretta 13

Gallery Accomodation La Torretta 11

Gallery Accomodation La Torretta 12

Gallery Accomodation La Torretta 17

Gallery Accomodation La Torretta 18

Gallery Accomodation La Torretta 16

Gallery Accomodation La Torretta 15

Gallery Accomodation La Torretta 14

Gallery Accomodation La Torretta 10

Gallery Accomodation La Torretta 08

Gallery Accomodation La Torretta 07

Gallery Accomodation La Torretta 06

Gallery Accomodation La Torretta 09

Gallery Accomodation La Torretta 05

Gallery Accomodation La Torretta 04

Caffetteria del Chiostro del Bramante | Sante Muro. Viaggio nella Città

Caffetteria del Chiostro del Bramante | Sante Muro. Viaggio nella Città

Si inaugura martedì 11 febbraio alle ore 17.00 presso la Caffetteria del Chiostro del Bramante, la mostra personale di Sante Muro a cura di Antonietta Campilongo. Viaggio nella Città è il titolo della rassegna. L’esposizione sarà visibile fino all’11 marzo 2014.

La mostra allestita negli spazi della caffetteria del Chiostro del Bramante a Roma, propone attraverso le opere dell’artista Sante Muro, il tema del viaggio. L’artista presenta attraverso i suoi più recenti lavori pittorici, una mappa emozionale delle città vissute, condivise o semplicemente attraversate. Il viaggio spiega l’artista è stato preziosa fonte d’ispirazione, generando un percorso per immagini, che ricostruisce le tappe più significative.

Le opere di Sante Muro non forniscono vedute complete della metropoli; rappresentano il ricordo di un viaggio, nel tempo e nello spazio, alla ricerca del significato perduto, mostrano la necessità di ristabilire una relazione. Una coniugazione di sensibilità poetica e di razionalità, su cui s’innesta il ciclo delle sollecitazioni personali e dei luoghi contemplati. Un sistema dai confini labili che si misura sul valore del limite, inteso come margine ma anche come punto di fusione e integrazione fra le parti.

Una ricerca dei luoghi attraverso l’elemento cromatico e il tratto al di là dell’immagine stessa rappresentata, non dipinge un luogo simbolo ma una percezione, una memoria, una visione collegata a quel luogo, un ritratto sul quale riflettersi.

INFO | anto.camp@fastwebnet.it | T. 339 4394399 – 06/68809035
www.nwart.it | www.santemuro.it

__________________________________



__________________________________


Gallery Accomodation LOFT 07

Gallery Accomodation Le Campane 05

Gallery Accomodation Le Campane 06

Gallery Accomodation Le Campane 04

Gallery Accomodation Le Campane 03

Gallery Accomodation LOFT 05

Gallery Accomodation LOFT 03

Gallery Accomodation LOFT 02

Gallery Accomodation LOFT 01

Gallery Accomodation La Torretta 03

Gallery Accomodation La Torretta 02

Gallery Accomodation LOFT 08

Gallery Accomodation La Torretta 01

Gallery Accomodation Le Campane 09

Gallery Accomodation Le Campane 08

Gallery Accomodation Le Campane 07

Gallery Accomodation Le Campane 02

Gallery Accomodation Le Campane 01

Gymboree Play & Music : English School Skills and Gymboree English

Gymboree Play & Music : English School Skills and Gymboree English

Gymboree began in 1976 when Joan Barnes, a mother from Marin County, California, tried to find a safe, fun place featuring age-appropriate activities for parents and young children to play together. Unable to do so, she did what any enterprising person would; she started her own program! We’ve been proudly inspiring parents and children ever since.

We provide an environment where children are free to move, play and explore safely. Our proprietary equipment was designed by Jay Beckwith, a nationally respected playground designer with more than 30 years of experience, who created every structure with the needs of children in mind. Our play environments are designed to deliver the high-quality standard parents expect for their children.

At Gymboree Play & Music, you and your child will build creativity, confidence and lifelong friendships. Gymboree programs are specially designed to help young children learn and develop as they play. Our classes also help you learn about your child -- how to participate in and encourage his or her development -- while enjoying the simple pleasure of playing together.

New Gimboree Classes! English School Skills - Gymboree English 1 - Gymboree English 2

Encourage curiosity and build self-confidence in your preschooler through art, science exploration, play and more. Teachers also read children's books that explore and nurture key social and emotional skills, engage in activities that require cooperation and self-awareness, and encourage communication with peers. This school skills class includes both independent and group learning activities to promote the important personal and social skills your preschool child will need for a successful transition into school.

Come try a FREE class today!

English School Skills (2-4 years) | Wednesday from 9:30 am to 12:00 pm
Gymboree English 1 (3-6years) | Wednesday from 03:45 pm to 04:45 pm and from 04:55 pm to 05:55 pm
Gymboree English 2 (6-9y.o.) | Wednesday from 06:00 pm to 07:00 pm

INFO | BOOKING: info@gymbo.it | +39 328 236 7506

__________________________________



__________________________________


Follow Us

Caffetteria del Chiostro del Bramante | Paola De Rosa. InChiostro

Caffetteria del Chiostro del Bramante | Paola De Rosa. InChiostro

«Tu folgorasti su me il tuo raggio potente
e ne riverberasti la mia debole pupilla:
tremai d’amore e di terrore»


Lo spazio della Caffetteria del Chiostro del Bramante ospita, dall’8 gennaio al 10 febbraio 2014, la mostra Paola De Rosa. InChiostro, in cui è presentata una selezione di 12 dipinti, realizzati a olio su tela tra il 2009 e il 2013, sul tema della Natura Morta.

Declinando ogni parola, InChiostro lascia all’”evidenza” figurativa e cronologica il senso e la direzione di un percorso in divenire. Paola De Rosa, nata a Roma nel 1968, si è diplomata al IV liceo artistico statale di Roma e si è laureata in Architettura, con lode, alla Sapienza di Roma. La progettazione architettonica e di design sono state le principali attività fino al 2008, anno in cui si è dedicata alla pittura.

Nel febbraio 2012 ha raccolto i suoi lavori più significativi - nature morte e ritratti - nella mostra personale “Verso una pittura”, tenutasi alla torretta Valadier di Roma. Per l’intero 2012 si è dedicata alla realizzazione di una “Via Crucis d’Invenzione”, esposta da marzo a maggio 2013 nella sede del Museo Civico Rocca Flea di Gualdo Tadino (Pg). Sempre da marzo a maggio 2013, si è svolta la mostra “Paola De Rosa. Nature Morte” nel Museo della Ceramica di Gualdo Tadino. La “Via Crucis d’Invenzione” è stata nuovamente esposta a Milano, in Brera, alla Galleria La Stanza dell’Aliprandi, da settembre a ottobre 2013.

Attualmente, Paola De Rosa sta lavorando a due cicli pittorici: “Le Tentazioni della Pittura. L’Enchaînée” e “Il libro dentro il quadro”.

INFO | www.paoladerosa.com | info@paoladerosa.com

__________________________________



__________________________________


VARI(e)AZIONI 2013 Gallery 24

VARI(e)AZIONI 2013 Gallery 23

VARI(e)AZIONI 2013 Gallery 22

VARI(e)AZIONI 2013 Gallery 20

VARI(e)AZIONI 2013 Gallery 21

VARI(e)AZIONI 2013 Gallery 19

VARI(e)AZIONI 2013 Gallery 17

ESCHER a cura di Marco Bussagli

20 Settembre 2014 – 22 Febbraio 2015
Roma, Chiostro del Bramante

Informazioni e prenotazioni | T 06 916 508 451

EXPOSITION | EVENTS | ACTIVITY at Chiostro del Bramante

MORE INFO: Tel +39 06/68809035 / info@chiostrodelbramante.it

IL METAFORMISMO
L’Arte Contemporanea nelle antiche dimore


Presentazione mostra Giovedì 19 giugno 2014 ore 17.30
Interverranno Giulia Sillato e Carlo Motta

20 giugno - 20 luglio 2014
Roma, Chiostro del Bramante
Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00, Ingresso Libero

INFO | artisrecensio@tin.it

TOMMY OHIRA
Galleries of the Cloister of Bramante
20 to 25 May 2014
From Tuesday to Sunday
h. 10.00 am / 07.00 pm
INFO: Tel +39 06 / 68809035
info@chiostrodelbramante.it

MARCO ARDUINI - OLTRE IL CIELO
dal 13 Maggio al 30 Giugno 2014

Caffetteria del Chiostro del Bramante
Loggiato superiore
Ingresso Gratuito
INFO: Tel +39 06/68809035
info@chiostrodelbramante.it

Marisa Coppiano. Niente è come sembra
dal 15 aprile al 12 maggio 2014

Caffetteria del Chiostro del Bramante
Loggiato superiore

Ingresso Gratuito
INFO: Tel +39 06/68809035
info@chiostrodelbramante.it

Carlo Prati. Alien Urbs
dal l’ 11 marzo al 14 aprile 2014

Caffetteria del Chiostro del Bramante
Loggiato superiore

Ingresso Gratuito
INFO: Tel +39 06/68809035
info@chiostrodelbramante.it

Alma-Tadema and the British Painters of the 19th Century. The Pérez Simón Collection

16 February 2014 – 5 June 2014
Rome, Chiostro del Bramante

INFO - BOOKING | T [0039] 06 916 508 451

Sante Muro. Viaggio nella Città
11 Febbraio - 11 Marzo 2014

Caffetteria del Chiostro del Bramante
Loggiato superiore

Ingresso Gratuito
INFO: Tel +39 06/68809035
info@chiostrodelbramante.it

Paola De Rosa. InChiostro
8 Gennaio - 10 Febbraio 2014

Caffetteria del Chiostro del Bramante
Loggiato superiore

Ingresso Gratuito
INFO: Tel +39 06/68809035
info@chiostrodelbramante.it